CASA OHM

RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICIO ESISTENTE

Intervento di ristrutturazione edilizia con cambio d’uso e modifica di sagoma planivolumetrica di magazzino degli anni ’50.

LOCATION: 

ITALY – FERRARA

DESIGNER:
ARCH. HENRY GALLAMINI

PROJECT YEAR: 

2023 – in corso

Intervento di ristrutturazione edilizia con cambio d’uso e modifica di sagoma planivolumetrica di magazzino degli anni ’50.

Inquadramento
L’edificio ad attuale uso produttivo oggetto di intervento consiste in un corpo principale adibito a magazzino a piano terra, costruito all’inizio degli anni ’50, dotato di ripostiglio, servizio igienico con antibagno e di pensilina verso la corte esclusiva.
Su quest’ultima si affacciano altri manufatti edilizi, costruiti successivamente per esigenze legate all’attività artigianale allora esistente ossia una tettoria con magazzini e spazi di servizio in parte demoliti.

Descrizione dell’intervento
Si propone un intervento di ristrutturazione edilizia che prevede la demolizione integrale degli edifici esistenti e la loro ricostruzione con diversi sagoma, prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche e tipologiche, con cambio d’uso da produttivo artigianale a residenziale e direzionale, con aumento di unità immobiliari da una a tre (due residenze e uno studio professionale).
L’intervento comporta un aumento del carico urbanistico in ragione del cambio di destinazione d’uso ma non aumento di densità edilizia, in quanto è prevista la riproposizione della superficie utile e dei volumi attualmente esistenti nell’area di proprietà.
L’edificio progettato è di tipo condominiale e consiste in due unità immobiliari residenziali (piano terra e primo) e da una unità a studio professionale (piano secondo).
Le unità immobiliari usufruiscono di spazi in comune quali corti esterne, spazi di collegamento orizzontale, vani scala, servizi di vario tipo localizzati al piano terra.
Le tre unità immobiliari sono collocate ciascuna in uno dei tre piani fuori terra e si caratterizzano ciascuna per autonomia distributiva e volumetrica rispetto alle altre.
I volumi al piano terra e secondo sono rivestiti da pannelli tridimensionali in fibrocemento, mentre i volumi al piano primo è rivestito in listelli in legno, utilizzati sia come rivestimento murario che come elemento verticale frangisole.
In generale l’edificio privilegia l’affaccio verso sud ossia verso la corte verde maggiore, mentre sulle altre si affacciano principalmente gli spazi condominiali.
L’unità residenziale al piano terra si affaccia sulla corte verde attraverso uno spazio porticato realizzato dallo sporto della unità al piano primo. Quest’ultima si affaccia sulla medesima corte attraverso una veranda schermata dal sistema di frangisole in listelli di legno, i cui elementi definiscono l’intero volume costruito sia come elementi distinti (frangisole) che come rivestimento continuo.
L’unità immobiliare al piano secondo, sempre affacciata sulla corte principale, è ulteriormente in aggetto rispetto ai volumi inferiori, in coerenza con l’idea progettuale di distinguere i volumi dei vari piani sia come visivamente e formalmente autonomi che come funzionalmente indipendenti.
Il prospetto verso la strada pubblica è caratterizzato al piano terra da un basamento, rivestito in pannelli tridimensionali in fibrocemento, che definisce i due ingressi carrabile e pedonale chiusi da cancelli in ferro, al quale viene giustapposto, sull’angolo nord, il volume cieco che ospita un soppalco tecnico e una copertura piana per il posizionamento di impianti ed è rivestito anch’esso dagli stessi listelli che caratterizzano le elevazioni del piano primo.

Progetto architettonico: Arch. Henry Gallamini