RISTORANTE LIXIA

RISTORANTE CINARMONICO

RISTRUTTURAZIONE E RESTYLING DI RISTORANTE ESISTENTE IN EDIFICIO VINCOLATO IN CENTRO STORICO 

 

LOCATION:
ITALY – FERRARA

DESIGNER:
ARCH. HENRY GALLAMINI, ARCH. ADRIANO LAZZARI

PROJECT YEAR:
2012 – realizzato

L’intervento di progetto riguarda l’unità immobiliare al piano terreno che ospita l’attività di ristorante.

Gli interventi previsti sono, sinteticamente, i seguenti:

  • sostituzione dei serramenti esterni
  • sostituzione delle insegne esistenti
  • adeguamento funzionale degli spazi interni (servizi igienici) e degli ingressi per l’accessibilità ai portatori di handicap
  • realizzazione di una bussola d’ingresso interna in vetro
  • realizzazione di nuovi controsoffitti a sostituzione di quelli esistenti
  • adeguamento delle attrezzature
  • manutenzione degli impianti esistenti

I serramenti in progetto andranno a sostituire quelli esistenti in alluminio e vetro.
Gli infissi saranno a filo esterno a tutt’altezza (h. 300 cm) pertanto verrà eliminata l’attuale insegna e la serranda in metallo che attualmente viene avvolta in un cassonetto che si trova dietro il pannello dell’insegna.

Sul lato di Piazza Sacrati si mantiene la posizione attuale dellíingresso, sostituendo il serramento, mentre le altre vetrate saranno analoghe a quelle su via Garibaldi fatto salvo che la parte opaca non è alta 65 cm, ma bensì 1 metro poiché nella parte retrostante di due di esse (cucina e disimpegno) si trovano i tavoli ‘armadiati’ e le attrezzature della cucina.
In corrispondenza dell’ingresso principale verrà ribassata la soglia esistente per facilitare l’accesso ai disabili.

Le insegne esistenti verranno eliminate e il nome del locale sarà realizzato con un pannello pantografato e lettere in massello di plexiglass sp. 12 mm di colore trasperente o opal illuminato con luce LED di colore bianco o con luce al NEON, posizionate sulla parte bassa opaca dei serramenti.
All’interno del locale verrà modificato in parte l’assetto dei servizi igienici per poter creare il bagno per i disabili in luogo dellíattuale vano tecnico (la macchina per la climatizzazione viene ricollocata al piano interrato).

Tra ingresso e zona bar è prevista la realizzazione di una bussola in vetro per creare una zona di filtro tra interno ed esterno.
La parete in vetro avrà una parte completamente trasparente (verso il bar) e un lato in vetro satinato extrachiaro.
Il divisorio vetrato sarà a tutt’altezza (da terra a controsoffitto) e avrà due porte scorrevoli azionate da una fotocellula tra ingresso e sala, e tra disimpegno e cucina.

Progetto architettonico e DL: Arch. Henry Gallamini, Arch. Adriano Lazzari

Progetto impianti: Per. Ind. Andrea Maresti